+39 348 25 97 986
info@tranaturaecultura.com

Benessere

RIFLESSOLOGIA ENDONASALE

La riflessologia endonasale o simpaticoterapia, già conosciuta nell’antico Egitto, è una forma di riflessologia i cui punti degli organi e le loro funzioni sono all’interno del naso, a livello delle tre parti distinte della cavità nasale.

Questa tecnica prevede una leggera pressione, un contatto, una stimolazione delle zone riflesse all’interno del naso, dove la mucosa ha un’enorme densità di fibre sensoriali neurovegetative e il riflesso simpatico è ricercato per mezzo di stiletti sterili, morbidi e molto fini con estremità arrotondate.

Il sistema neurovegetativo si riequilibra immediatamente e concretamente. Tale terapia non è sintomatica e mira ad armonizzare e bilanciare la rete simpatica: nel nostro quotidiano siamo portati a utilizzare maggiormente il percorso dell’azione, dell’urgenza (l’ortosimpatico, narice destra) a scapito della via del riposo, del recupero, del nostro guaritore interiore (il parasimpatico, narice sinistra). La sua azione a distanza consente al corpo di reagire e correggere naturalmente i malfunzionamenti di vario tipo. Agisce molto rapidamente agendo sul sistema nervoso e si rivolge in particolare a tutte le patologie legate allo stress quali insonnia, emicrania, ansia, esaurimento nervoso, disturbi digestivi, disturbi intestinali, spasmofilia e anche sinusiti.

L’uso di complessi a base di oli essenziali, completa il trattamento e consente risultati più rapidi.

La riflessologia endonasale allevia, rilassa e promuove l’equilibrio in caso di:

  • Stress e conseguenze

  • Patologie osteoarticolari e vertebrali

  • Patologie ORL

  • Patologie del ciclo femminile

  • Patologie cardio-vascolari

  • Patologie respiratorie

  • Patologie digestive

  • Patologie urinarie

  • Patologie dell’apparato riproduttore

  • Patologie oculari

  • Patologie della masticazione

Ogni consultazione dura da mezz’ora a tre quarti d’ora.
Tutti ne possono beneficiare, compresi i bambini dai 5/6 anni.

Il numero di sessioni varia a seconda dei casi e di ogni persona. Il metodo ha poche controindicazioni, è indolore e non ha effetti collaterali.

NB: Il riflessologo non pone alcuna diagnosi e non interviene in nessuna decisione terapeutica.

La riflessologia endonasale non sostituisce un trattamento medico.

Alcune controindicazioni devono essere rispettate.

Non va praticata su donne in gravidanza.

 

 

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Le basi scientifiche dei punti riflessogeni presero avvio dagli studi neurologici di fine Ottocento, quando si scoprì che alcune zone del piede sviluppavano un’ipersensibilità se l’organo collegato a tali zone non funzionava in modo coretto e, per la prima volta la benefica azione di questa tecnica di massaggio fu attribuita all’azione riflessa. Anche se non ci sono testimonianze certe sulla nascita della riflessologia sappiamo che le conoscenze empiriche di questa tecnica erano già note agli Egizi, ai Babilonesi e ai Cinesi. Il bisogno di riequilibrare corpo, mente e spirito sono necessità antiche e quanto mai attuali; perciò raggiungere uno stato di equilibrio e di armonia è lo scopo della riflessologia plantare. Tale tecnica si basa sulla pressione di punti riflessogeni specifici del piede che hanno le corrispondenze in tutto il corpo.

Questa tecnica di massaggio è utile sia per curare alcuni disturbi sia per mantenere il corpo in salute e prevenire differenti malanni. Ha un’azione stimolante e rivitalizzante del flusso energetico che è alla base della vita stessa.

La riflessologia plantare ha come obiettivo:

  • il rilassamento fisico  e psichico;
  • la depurazione e disintossicazione dell’organismo;
  • il miglioramento della circolazione finfatica e sanguigna;
  • l’effetto antalgico (che allevia il dolore);
  • l’equilibrio dell’energia vitale del nostro corpo.

Ogni consultazione dura da tre quarti d’ora a un’ora. Tutti ne possono beneficiare, compresi i bambini   (da neonati fino a 8 anni d’età con massaggio leggero e di breve durata).

Il numero di sessioni varia a seconda dei casi e di ogni persona. Il metodo ha poche controindicazioni, è indolore e non ha effetti collaterali.

La riflessologia plantare non sostituisce un trattamento medico.

Alcune controindicazioni devono essere rispettate.

NB: Il riflessologo non pone alcuna diagnosi e non interviene in nessuna decisione terapeutica.